Se sei interessato alla dieta chetogenica e stai pensando di provarla, potresti essere interessato a sapere che ci sono una serie di effetti collaterali positivi associati alla cheto-oltre alla perdita di peso (senza contare le calorie). La dieta va di pari passo.

Per coloro che non lo sanno, è una dieta a basso contenuto di carboidrati e ad alto contenuto di grassi che ha un contenuto proteico moderato e costringe il corpo a bruciare i grassi come combustibile, a differenza dei carboidrati. Quando brucia grassi, il corpo produce chetoni e viene successivamente messo in uno stato di chetosi.

I principali benefici di questa popolare dieta per la salute e la bellezza sono elencati qui. Puoi migliorare i livelli di energia, l’umore e la chiarezza mentale e molto altro ancora …

Dieta chetogenica e infiammazione

Il corpo umano è progettato per un mondo più pulito, più semplice e più puro di quello in cui viviamo oggi. Nell’ultimo secolo c’è stato un cambiamento significativo nell’ambiente umano che supera il nostro adattamento genetico. Di conseguenza, la suscettibilità alle malattie è aumentata enormemente. L’unico modo per affrontare gli elementi tossici della vita moderna è proteggersi. Questa protezione di solito assume la forma di una reazione infiammatoria.
Sfortunatamente, un’infiammazione eccessiva può portare a gravi conseguenze. Una risposta del sistema immunitario può causare danni significativi. Quando queste reazioni colpiscono la pelle, possono scatenare condizioni infiammatorie della pelle, che spesso appaiono come brutti rash.
Quando il corpo è in chetosi, utilizza grassi invece del glucosio come fonte di energia. A differenza del grasso, il glucosio è infiammabile e può causare al corpo di:

  • Produrre elevate quantità di insulina
  • Mettere marcatori di infiammazione
  • generare radicali liberi che infiammano il rivestimento dei vasi sanguigni e che
  • Influenza la risposta immunitaria e / o
  • Innescare lo stress cronico.

Poiché la dieta chetogenica è molto povera di zucchero, aiuta a contenere il livello di zucchero non regolato, aumentando la produzione di insulina e causando infiammazione. Invece, stimola un complesso processo biochimico che contrasta gli effetti dell’infiammazione e riduce i sintomi cronici che sono comuni alla maggior parte delle malattie della pelle oggi.

Il desiderio di zucchero scompare

Eliminare lo zucchero dalla nostra dieta è ciò a cui tutti aspiriamo. Grandi quantità di zucchero non sono solo dannose per la nostra salute, ma non hanno alcun valore nutrizionale, solo calorie inutili!

Con la dieta chetogenica, mangiamo pochi carboidrati, quindi il corpo entra in chetosi in modo naturale e con la chetosi c’è una notevole riduzione della fame e delle voglie di zucchero. Gli studi hanno anche dimostrato che la dieta chetogenica è molto efficace nel trattamento e nella prevenzione del diabete rispetto a una dieta ipocalorica.

In che modo la dieta chetogenicainfluisce sulla salute della pelle

Fino a poco tempo fa, era noto che una dieta ricca di zuccheri e zuccheri raffinati causava infiammazione della pelle come ad es. Promuovere sblocchi dell’acne. Questa teoria è stata ignorata da allora, poiché sempre più prove suggeriscono che i carboidrati sono il principale fattore responsabile dell’acne e di altre infezioni della pelle come l’eczema o la psoriasi, poiché possono influenzare negativamente la regolazione ormonale. Come tutti sappiamo, la dieta chetogenicaè sicuramente una dieta a basso contenuto di carboidrati, quindi può aiutarci a combattere i disturbi della pelle.

Si ritiene inoltre che le persone che seguono una dieta a basso contenuto glicemico noteranno una riduzione delle lesioni dell’acne. Poiché tutte le diete chetogeniche riducono in modo significativo l’assunzione di carboidrati e sono ricche di alimenti ipoglicemizzanti, anche la salute della pelle migliorerà.

Come la dieta chetogenicapuò essere benefica per la pelle

Come anti-infiammatorio! Oltre a ridurre la glicemia e ridurre l’assunzione di carboidrati, ci sono una serie di ragioni per cui la dieta chetogenica potrebbe essere utile per le persone che soffrono di alcune condizioni infiammatorie cutanee comuni.

Uno studio del 2012 ha scoperto che la dieta chetogenicapotrebbe ridurre significativamente la gravità e la frequenza delle manifestazioni di acne:

  • La consistenza della pelle, l’aspetto fresco: le diete Keto contengono un alto contenuto di olio, che aiuta a rendere la pelle più giovane e più sana, poiché più olio viene rilasciato attraverso le ghiandole dell’olio.
  • Come antinfiammatorio: lo studio ha fornito ulteriori prove del fatto che la dieta ha un effetto antinfiammatorio sul corpo.
  • Riduzione dei livelli di insulina: un alto livello di insulina stimola la produzione di cellule epiteliali, sebo e androgeni, che possono portare all’acne. La dieta chetogenicaabbassa i livelli di insulina, che teoricamente dovrebbe ridurre la gravità e la frequenza di sblocchi dell’acne.

Tutto questo significa che

  • Linee sottili e rughe possono essere ridotte. Troppo zucchero nella dieta porta alla glicazione, che a sua volta indebolisce il collagene e porta a rughe, rughe e rilassamento cutaneo. Riducendo drasticamente il consumo di carboidrati e zucchero nella dieta, ciò si traduce in un generale miglioramento della carnagione. Le diete cheto sono molto basse in carboidrati e zucchero.
  • Il danno leggero può essere ridotto. La dieta chetogenicasi concentra sul consumo di grassi sani ricchi di acidi grassi omega-3 e omega-6, nutrienti noti per prevenire i danni del sole. Allo stesso tempo, la dieta chetogenica evita i grassi trans comuni presenti negli alimenti fritti e trasformati, che sono noti per causare infiammazione, acne e perdita di collagene.

Dieta chetogenica e grassi nutrizionali

Le persone spesso evitano i grassi a causa del loro alto contenuto calorico, ma non tutti i grassi sono cattivi. In effetti, i grassi sani sono uno dei componenti più importanti della salute della pelle. L’obiettivo della dieta chetogenica è quello di ottenere più calorie dai grassi e dalle proteine ​​che dai carboidrati.
Questi grassi aiutano la pelle a trattenere l’umidità, risultando in una superficie della pelle liscia ed elastica.

Sono anche un’ottima fonte di acidi grassi essenziali che rafforzano le membrane delle cellule della pelle per mantenere la pelle morbida, elastica e giovane. Oltre ai benefici cosmetici per la pelle, i grassi supportano anche l’assorbimento di importanti antiossidanti come il licopene, il beta-carotene e la vitamina E.
Questi antiossidanti aiutano a combattere i danni UV alla pelle che possono causare l’invecchiamento o persino il cancro della pelle.

Tuttavia, è importante stare lontano da oli vegetali idrogenati e cibi fritti. Questi alimenti contengono grassi trans malsani che promuovono l’invecchiamento e il danno dei radicali liberi.

Meglio optare per i grassi monoinsaturi in avocado, mandorle e olio d’oliva o i grassi omega-3 in pesce, noci, semi di lino e burro di noci naturale.

Puoi anche dare un’occhiata a questo blog sull’argomento dei grassi

Conclusione

La dieta chetogenica ha un potenziale incredibile per i benefici della pelle, ma questi benefici vengono infine elaborati individualmente e in modo diverso da ciascun corpo. Dopotutto, ognuno ha il proprio tipo di pelle. Ad esempio, i latticini come formaggio, panna e burro possono causare l’acne in alcune persone. Quindi è necessario guardare il corpo non appena si inizia la nutrizione chetogenica per apportare eventuali modifiche. Un nutrizionista o un dermatologo possono aiutarti.

In rari casi, può verificarsi anche un’eruzione cheto, che può essere dannosa per le persone colpite, ma è temporanea. Una soluzione più pratica è quella di apportare cambiamenti nello stile di vita più semplici, ad esempio bere abbastanza acqua durante il giorno. Il corpo sperimenta la disintossicazione all’avvio della dieta chetogenica, nota anche come influenza cheto, che può influenzare la carnagione. Dopo alcuni giorni, tuttavia, il corpo dovrebbe abituarsi alla chetosi e le tossine dovrebbero essere escrete. Questa fase ha lunghezze diverse per ogni persona. Gli integratori alimentari possono accelerare il processo e alleviare i sintomi.