I carboidrati nascosti in una dieta chetogenica, e specialmente se stai iniziando e vuoi entrare nella chetosi, sono il nemico numero 1. In sostanza, i carboidrati non sono necessariamente cattivi, ma impediscono la chetosi nei nostri corpi può. Non appena consumiamo determinate quantità di carboidrati, i nostri corpi continuano il loro metabolismo dei carboidrati e questo non è il punto della dieta chetogenica. I carboidrati nascosti sono soprattutto zuccheri nascosti. Quindi dobbiamo imparare dove trovare questo zucchero per evitarlo.

Ogni grammo di carboidrati nascosti può sommarsi rapidamente e persino rimuoverci dallo stato di chetosi.

I carboidrati nascosti più cattivi che ti sorpassano

I carboidrati nascosti sono ovunque. Molti credono che finché prepari i pasti freschi ed eviti i pasti pronti, non mangi carboidrati nascosti. Ma sfortunatamente questo è sbagliato!

Ad esempio, puoi fare i tuoi tuffi, tra cui patatine e salsa, e la stessa quantità di carboidrati potrebbe ancora apparire qui come se fossero stati tutti acquistati nel negozio.

Per i principianti in particolare, i carboidrati nascosti si nascondono in opzioni “salutari”, come gli alimenti senza zucchero.

Alcoli di zucchero

Gli alcoli di zucchero, chiamati anche “polioli”, si trovano in tutto ciò che viene chiamato “senza zucchero” e persino “privo di carboidrati”. Non sono a zero carboidrati e alcuni di essi possono portare ad un aumento della glicemia:

xilitolo
sorbitolo
maltitolo
Splenda
Glicerina vegetale
miele
Agave
Sciroppo di Yacon
melassa

Cosa puoi usare invece? Stevia, puro sucralosio liquido, eritritolo

Barrette proteiche

Tutto ciò che è ricoperto, masticabile o aromatizzato contiene carboidrati. Se ne mangi 2, hai già consumato circa 7 g di carboidrati! Le barrette proteiche sono piene di carboidrati (ecco perché offriamo barrette speciali nel nostro negozio!).

Senape e maionese

Mostarda di Digione semplice, inferiore a 0,5 g / cucchiaino
Maionese vera, 0,5 g / cucchiaio

Questi erano solo alcuni esempi.

Gli alcoli di zucchero non vengono mai completamente digeriti!

Gli alcoli di zucchero si fanno strada lentamente attraverso il sistema e non vengono mai completamente digeriti. Pertanto, non influenzano il livello di zucchero nel sangue tanto quanto lo zucchero reale.

A causa di questa digestione lunga e apparentemente senza fine, gli alcoli di zucchero possono ferire nello stomaco e disturbare il sano equilibrio batterico nell’intestino.

Ciò può portare a effetti collaterali indesiderati e spiacevoli come gas, diarrea e gonfiore.

Dovresti evitare gli additivi artificiali. In un articolo di blog separato andiamo più in dettaglio sulle alternative allo zucchero.

In effetti, i peggiori cattivi vengono catturati quando si tratta di zucchero nascosto!

Se hai raggiunto e vuoi mantenere la chetosi, devi rimuovere questi alimenti dalla tua dieta il più presto possibile:

1. Bevande, alimenti, ecc. Senza zucchero

Le bevande senza zucchero non contengono zucchero, ma … Contengono gli alcoli di zucchero che abbiamo appena citato e molti dei quali contengono carboidrati.

Anche se risparmi sulla quantità di zucchero, aumenti effettivamente la quantità totale di carboidrati, che distrugge la dieta chetogenica.

Non lasciarti ingannare se pensi che senza zucchero sia chetogenico!

2. Barrette proteiche

I produttori di barrette proteiche sono intelligenti. Sanno che i consumatori sono alla ricerca di opzioni a basso contenuto di zucchero. Ma solo perché lo zucchero non è elencato fisicamente sull’etichetta e puoi facilmente pronunciare sciroppo di riso, miele e melassa non significa che sono migliori per te. Potrebbero effettivamente peggiorare se i loro livelli di zucchero sono abbastanza alti.

Con alimenti troppo elaborati come questi, metti in pericolo il tuo intero “budget di carboidrati”. Una singola barra può contenere fino a due volte più carboidrati che dovresti consumare tutto il giorno!

Controlla attentamente l’elenco degli ingredienti per assicurarti che non ci siano dolcificanti nascosti.

3. Succhi di frutta

Evita i succhi disponibili in commercio, anche se il produttore afferma che sono solo arricchiti con verdure verdi e pochissimi frutta o additivi per lo zucchero.

Se cerchi di rimanere sotto i 25 g di carboidrati e 10 g di zucchero, queste bevande ne consumeranno molto.

I frullati appena fatti dalle barrette di succo non sono migliori, perché splenda o miele sono spesso usati per addolcire il succo. Solo se produci i succhi di frutta a casa sai esattamente cosa stai bevendo!

4. Frutta (anche chetogenica!)

Probabilmente sai che dovresti evitare frutta come ananas, banane e mele perché contengono troppo zucchero (anche se è una fonte naturale di zucchero).

Ma i frutti approvati con cheto contengono anche una piccola quantità di zucchero, quindi dovresti misurare attentamente le porzioni. Ecco le quantità di zucchero per tazza:

Lamponi 5,5 g
More 7 g
Fragole 7,5 g
Mirtilli 15 g

Sebbene i frutti chetogenici siano arricchiti con vitamine, antiossidanti e fibre, dovresti comunque tenerti sotto controllo! Lo stesso vale per le verdure.

5. Verdure

Alcuni tipi di verdure sono un’aggiunta meravigliosa alla tua dieta chetogenica, ma con moderazione, soprattutto se provengono da questo elenco di verdure: in grammi (g) per tazza

Pomodori 4 g
Paprika (gialla, arancione e rossa) 6,3 g
Carote 6,1 g
Zucca invernale 10 g
Patate dolci 13 g
Cipolle dolci 16,6 g

6. Cibi grigliati

La maggior parte delle salse barbecue è composta da ketchup, sciroppo e zucchero di canna.

Le miscele di spezie secche possono essere un’alternativa, ma sono anche discutibili per la dieta chetogenica. Le miscele di spezie hanno anche carboidrati nascosti, quindi dovrai tenerne conto e adeguarti.

Un’opzione migliore è quella di preparare la tua salsa barbecue o mix di spezie adatto ai chetogeni.

7. Burro di noci

Sapevi che anche un burro di noci apparentemente sano può contenere zucchero nascosto?

Che si tratti di burro di mandorle, di arachidi o di anacardi, in alcuni casi possono contenere da 3 a 12 g di zucchero per porzione, che è solo due cucchiai!

Mentre tre o quattro grammi per porzione sembrano gestibili, devi stare molto attento, perché 2 cucchiai sono molto meno di quanto sembri! Questo rende il burro di noci un potenziale killer dietetico.

Sfortunatamente, questo vale anche per il burro di noci fatto in casa in misura limitata.

8. Prodotti lattiero-caseari

Mentre i prodotti lattiero-caseari possono aiutare ad aggiungere grasso extra, possono contenere troppo zucchero.

Molti prodotti a base di latte e yogurt e formaggio contengono lattosio (sebbene non tutte le varietà), che è essenzialmente uno zucchero composto sia da glucosio che da galattosio.

Quando questi zuccheri entrano nel flusso sanguigno, si comportano come lo zucchero raffinato nelle caramelle o lo zucchero naturale nella frutta.

Questo significa che i prodotti lattiero-caseari sono ora vietati? Alcune varietà, sì.

Molti yogurt contengono anche un’enorme quantità di dolcificanti aggiunti (o frutti sciropposi), che li inseriscono anche nella “lista dei non mangiare” se si segue una dieta chetogenica.

Prendi sicuramente yogurt greco naturale e controlla l’etichetta e l’elenco degli ingredienti per assicurarti che non ci siano dolcificanti nascosti.

Con l’avvento di opzioni di latte alternative come il latte di cocco, di mandorle e persino di canapa, sembra una buona idea rinunciare ai prodotti lattiero-caseari e passare a loro.

Ma fai attenzione, se vedi sapori come la vaniglia o la nocciola, puoi aggiungere fino a 9 g di zucchero per tazza.

Conclusione

Si consiglia di cercare il contenuto di zucchero nascosto negli alimenti, quasi come un “detective dello zucchero”, al fine di essere in grado di attuare correttamente la dieta chetogenica. Leggi attentamente le etichette nutrizionali e cerca di fare il più possibile nella tua cucina.

Se riesci a mantenere i carboidrati in una zona chetogenica, il successo della dieta chetogenica è quasi garantito!