Le nostre abitudini alimentari

In una società come la nostra, è comune ricorrere a fast food e bibite quando si nota la fame. È semplice, pratico e, soprattutto, veloce, senza doversi impegnare molto in cucina. La maggior parte di noi combina una dieta sana ed equilibrata con diverse ore al forno e molto lavoro. Certo, pochissimi vogliono aggiungere lavoro aggiuntivo a un lavoro altrimenti stressante.

Sembra molto più allettante mettere il pasto pronto nel microonde la sera o chiamare il servizio di consegna. Ha un buon sapore ed è comodo. Lo stesso vale per le bevande! I bambini in particolare tendono a cedere ai dolci sapori zuccherati e detestano l’acqua semplice.

Ora ci sono strategie nutrizionali che sono progettate per aiutare le persone a trovare il giusto equilibrio in termini di abitudini alimentari e non fare affidamento su fast food malsani e bevande analcoliche zuccherate. La dieta chetogenica è una delle diete che offre innumerevoli benefici per la salute e può migliorare la nostra qualità generale della vita.

In una tale dieta, i cibi ricchi di zuccheri e carboidrati semplici non hanno perso assolutamente nulla. Ciò eliminerebbe sia il fast food che le deliziose bevande analcoliche. Ma questo significa che devi fare a meno di quest’ultimo completamente?

Il problema con le bevande analcoliche

In ogni ristorante, in ogni negozio e in ogni bancone ci sono le bevande dolci che ingoiamo come se fosse acqua. Li puoi trovare quasi ovunque. A parte il gusto, difficilmente puoi segnare con qualsiasi ingrediente. Per il bordo pieno di zucchero (cubetti), conservanti e innumerevoli altri additivi, aromi ecc., Il nostro corpo ha poco utilità per loro.

L’alto contenuto di zuccheri fa aumentare il nostro livello di zucchero nel sangue e quindi anche i nostri livelli di insulina, dandoci un breve aumento di energia, che tuttavia diminuisce rapidamente e ci lascia ancora più stanchi di prima. Lo zucchero è una vera trappola in questo senso.

Ma non è tutto! Un consumo eccessivo di zucchero o cibi contenenti zucchero può portare all’insulino-resistenza e quindi anche al diabete di tipo 2. Inoltre, il nostro corpo è troppo felice per immagazzinare lo zucchero in eccesso sotto forma di grasso e ci rende così grassi.

Fin qui tutto bene … meglio dire male!

Ora ci sono varianti senza zucchero. A prima vista, suona bene.

Tuttavia, è necessaria cautela! Le cosiddette bevande zero, cioè versioni quasi senza calorie della versione originale, sfortunatamente hanno anche un problema. Sebbene il problema con l’enorme contenuto di zucchero sia stato eliminato, ora è sorto un altro problema. Questo si chiama aspartame, un dolcificante artificiale.

L’aspartame non ha calorie ed è quindi spesso usato come dolcificante al posto dello zucchero da tavola. Sebbene sia sintetico, ha ancora un sapore “naturale” come lo zucchero. Tuttavia, un consumo regolare e elevato potrebbe avere conseguenze devastanti. L’aspartame è associato a numerosi effetti collaterali indesiderati, tra cui

  • osteoartrite,
  • emicrania,
  • Perdita di capelli
  • vertigini
  • e molto altro ancora.

Inoltre, il dolcificante fin troppo popolare, a causa della sua struttura chimica, è sospettato di essere cancerogeno. Questo potenziale pericolo è stato anche affrontato negli studi e dovrebbe essere indagato con urgenza.

La soluzione?

Ora è nuovo per addolcire le bibite analcoliche con glicosidi steviolici invece dell’aspartame. Un esempio di questo è la cola verde, che esiste già in alcuni gusti diversi. I glicosidi o la stevia di Steviol provengono dalla cosiddetta pianta di stevia, rendendola un dolcificante naturale.

La dolcezza della stevia è circa 30 volte quella dello zucchero convenzionale. Secondo gli studi, la pianta ha un effetto ipotensivo. È anche considerato per ridurre la glicemia e può quindi avere un impatto positivo sulla nostra salute. L’unico svantaggio sarebbe un leggero sapore a parte, che differisce notevolmente da quello dello zucchero.

Ora devi valutare ciò che è più importante per te: la salute o il gusto originale della cola. Tuttavia, poiché l’aroma cambia solo leggermente con la stevia come sostituto, questo dovrebbe essere di scarsa importanza per la maggior parte. In termini di salute, la stevia supera chiaramente lo zucchero, così come apsartam.

Chetosi e bevande analcoliche

Poiché nella chetosi i carboidrati sono generalmente ridotti a meno di 50 ge i picchi di zucchero nel sangue dovrebbero essere evitati il ​​più possibile, le bevande analcoliche contenenti zucchero non si adattano alla vita chetogenica quotidiana.

In teoria, zero bevande contenenti aspartame potrebbero essere incorporate in una dieta chetogenica perché non influenzano i livelli di zucchero nel sangue e non contengono carboidrati non necessari. Poiché si sospetta che il consumo regolare di aspartame sia accompagnato da innumerevoli effetti negativi, si può solo sconsigliare.

Ma non preoccuparti! Bevande analcoliche senza calorie possono essere gustate di volta in volta nella dieta chetogenica. La cola verde, che è addolcita con la stevia, non ha alcuna cattiva influenza sulla chetosi e ha anche proprietà positive. Abbassando la glicemia e la pressione sanguigna, a differenza dell’aspartame, il dolcificante può effettivamente essere un arricchimento per la vita di tutti i giorni.

L’unica cosa che dovresti sempre tenere a mente, tuttavia, è che le bevande analcoliche possono contenere alcuni additivi, come i coloranti. Per questo motivo, dovresti comunque consumare queste bevande con moderazione e non necessariamente renderle un rito quotidiano.

conclusione

In conclusione, si può dire che finora le bevande analcoliche sono state considerate cattive condizioni di salute. Ma questo potrebbe cambiare con la stevia come dolcificante. La pianta sta diventando sempre più popolare, e per una buona ragione. Quindi durante la chetosi va bene usare bevande come la Green Cola, che puoi trovare anche nel nostro negozio.